Tendenze 2021 per i pavimenti e rivestimenti. Domina il grès porcellanato e trionfano le grandi lastre.

Quali saranno le tendenze per pavimenti e rivestimenti nel 2021?

Il mondo dell’architettura e dell’interior design è sempre in costante evoluzione. Negli ultimi anni il grès porcellanato si è imposto in tutte le sue sfaccettature. Sembrerebbe che anche le tendenze del 2021 per i pavimenti e i rivestimenti seguiranno questo trend, con il grès che rimarrà ancora una volta in vetta tra le preferenze di progettisti e designer.

Secondo i maggiori interior designers il trend stilistico sarà sempre incentrato sul gusto minimal, ma le superfici dovranno trasmettere calore e valorizzare la luce naturale, trasmettendo un senso di benessere generale che vada a contrastare il malessere del 2020 causato dalla pandemia ancora in corso.

Il grès porcellanato, la tendenza del 2021

I materiali proposti dai progettisti di interni, ancora una volta, premiano le prestazioni tecniche di questo materiale che può essere una valida alternativa a marmi, legni o pietre naturali.

I vantaggi del grès porcellanato

  • Ampia disponibilità di texture. Queste superfici imitano materiali naturali come la pietra, il legno, il marmo o materiali moderni come il cemento, il metallo e la resina.
  • Ampia gamma di finiture. Queste ultime sono molto realistiche e imitano perfettamente la matericità dei materiali, anche al tatto. Le lastre possono avere un aspetto liscio, lucido, opaco, e così via. 
  • Grande varietà di formati. L’incredibile varietà permette di creare numerose soluzioni di posa. Una tendenza per il 2021 sarà infatti l’uso delle grandi lastre.
  • Spessori diversi e diverse destinazioni d’uso. Le tecnologie di produzione permettono di ottenere lastre, anche in grandi formati, dagli spessori sottilissimi, fino ad arrivare ai 3cm.
  • Costi ridotti. Il grès è uno dei materiali più economici in commercio.
  • Ecosostenibilità. Questo materiale è totalmente riciclabile e non si producono scarti edilizi.
  • Proprietà antibatteriche. Il materiale ceramico può essere additivato con particelle che generano una reazione antibatterica estremamente efficace. I grès antibatterici sono in grado di abbattere il 99,9% dei batteri.

Sicer sta finalizzando lo sviluppo di un prodotto antibatterico innovativo, BACT-ZERO, che penetra nella superficie ceramica per garantire una protezione DUREVOLE nel tempo. Grazie alla sua speciale formula brevettata, non a base di ioni di argento, garantisce un’azione antibatterica costante che non si esaurisce nel tempo. A differenza infatti della maggior parte di prodotti a base di Argento, che perdono efficacia negli anni, il prodotto Sicer garantisce un’azione inesauribile.

Grès porcellanato in casa: viva le grandi lastre!

Si riconferma anche per il 2021 la tendenza all’utilizzo di piastrelle in grès di grandi dimensioni. Poche fughe, facilità di pulizia e resistenza.

L’evoluzione tecnologica dei produttori ceramici ha permesso la produzione di lastre sottilissime, fino a 6mm, così come di grandi spessori fino a 3cm. Questa caratteristica offre diversi vantaggi quali leggerezza e facilità di trasporto e movimentazione.

Il mercato richiede oggi lastre molto sottili da utilizzare a rivestimento, così come a pavimento, sfruttando lo spessore minimo per pose su pavimenti già esistenti, senza la necessità di demolizioni. Sempre più presente è però anche la domanda di lastre di grande spessore, che possono andare a sostituire perfettamente le lastre di vero marmo usate per piani cucina, così come per tavoli d’arredo e tanto altro.  

Vediamo nel dettaglio le tendenze di questo 2021

  • Living e cucina

Secondo gli architetti e i designer, gli ambienti diventeranno più funzionali e gli elementi troveranno una disposizione più ordinata e facilmente fruibile. 

Nella zona della cucina è possibile utilizzare un unico materiale di rivestimento per il top e per lo schienale, oltre che per parti di dettaglio come il lavabo, la zona dei fuochi, il rivestimento di una penisola o di un tavolo. Il risultato sarà un ambiente più ampio, luminoso e ordinato, in sostanza molto più accogliente anche grazie all’utilizzo del grès per un risultato elegante e raffinato.

  • Zona notte

Rispecchiando lo stile minimal, come accennato precedentemente, anche la camera da letto manterrà i suoi elementi essenziali. Eliminando il superfluo si recupereranno spazi e si valorizzeranno i pochi elementi presenti. Il risultato sarà un ambiente più spazioso, ordinato e luminoso. 

Grazie alle finiture realistiche del grès che imitano perfettamente la matericità dei materiali, l’ambiente, pur essendo minimal, non mancherà di accoglienza

  • Bagno

Anche le novità per quando riguarda la zona bagno si distinguono per una razionale disposizione degli elementi principali, con un design che prevede la riduzione del superfluo. Le tendenze del 2021 prevedono docce a pavimento e sanitari dal design lineare.
Alcune delle caratteristiche che i piani e i top per il bagno dovranno possedere saranno senza dubbio la resistenza alle macchie unita alla pulibilità, oltre all’’inalterabilità della superficie nel corso del tempo. In questo caso il grès porcellanato è il protagonista perfetto e non ha rivali!

Nell’architettura di interni,  il grès porcellanato di grandi dimensioni offre un ottimo connubio tra prestazioni estetiche e tecnologiche e sarà sempre più utilizzato.

Le grandi lastre nel settore pubblico

Soprattutto negli spazi dedicati al pubblico, il grande formato attrae architetti e committenti anche per il 2021.

L’utilizzo di grandi lastre di grès porcellanato crea un elegante effetto ottico dovuto alla continuità del pavimento senza tagli, il quale suggerisce una maggiore ampiezza e omogeneità degli ambienti. L’accostamento di lastre oversize permette la riduzione di fughe tra i formati, rendendo le superfici facilmente pulibili. Infine, il grès è molto utile negli ambienti pubblici per le proprie caratteristiche antibatteriche e antiscivolo. Questo è uno dei motivi per cui è particolarmente apprezzato nel settore HO.RE.CA o negli ambienti come aeroporti, stazioni, musei, discoteche e piscine. Gli esempi concreti e famosi dell’utilizzo delle grandi lastre come pavimento sono diversi e molteplici in tutto il mondo.

  • Sicer, per i luoghi pubblici, propone una gamma di smalti anti-slip, serie GLR (Technical Anti-slip Glazes) dedicata a questi ambienti. Questa gamma di smalti antiriflesso e antiscivolo garantisce una superficie tecnica (da R9 a R13) come richiesta dagli standard normativi, perfetta stesura, totale pulibilità e ottimale sviluppo dei colori.

Il colorificio ceramico di Ubersetto, inoltre, progetta e produce molti altri prodotti tecnici per la realizzazione della superficie ceramica, sia da pavimento che rivestimento.

Tra quelli più significativi troviamo:

  • Graniglie GRA DRY-LUX per applicazione a secco. Questa esclusiva serie di graniglie è specifica per superfici lappate a specchio con applicazione della graniglia a secco su colla digitale. Graniglie perfettamente trasparenti e compatte, studiate per garantire superfici molto brillanti, con preciso coefficiente di dilatazione, assenza di porosità ed incredibile profondità del vetro.
  • Graniglie e micrograniglie tecniche GHR. La gamma di graniglie tecniche GHR da pavimento consente di realizzare un’ampia gamma di superfici naturali. Le graniglie Sicer garantiscono elevata resistenza agli agenti chimici e all’abrasione, trasparenza assoluta, sviluppo del colore della grafica digitale ed innata naturalezza.
  • La nuovissima serie di graniglie colorate in fusione HP. La serie HP è caratterizzata da 5 caratteri fondamentali: intensità e profondità del colore, stabilità del colore, effetto morbido non riflettente, colore vetrificato ed idrorepellente. E’ inoltre possibile generare miscele personalizzate con graniglie colorate e neutre della stessa granulometria (serie HPX) per ottenere l’effetto colore desiderato.

Facciate ventilate, l’unione di estetica e tecnologia

Come ben sappiamo oltre ai pavimenti, il grès è molto amato qanche per i rivestimenti. L’architettura italiana degli anni ‘50 e ‘60 ha infatti accolto la ceramica come una “seconda pelle” di rivestimento. Oggi la grande lastra ceramica sta offrendo possibilità inedite di rivestimento delle facciate che oltre a rispondere a esigenze estetiche offre una risposta in termini tecnologici: il sistema di facciata ventilata permette di incrementare le prestazioni energetiche dell’edificio a cui viene applicata.

ll grès porcellanato è particolarmente adatto come rivestimento in facciata, poiché assicura un’efficace protezione dagli agenti atmosferici e un ottimo grado di isolamento termoacustico.
Un esempio concreto di questo utilizzo  è il famoso complesso residenziale milanese “Il bosco verticale”.

Rispetto dell’ambiente circostante

Il grès porcellanato permette, inoltre, di instaurare un dialogo costruttivo con l’ambiente circostante naturale o urbanizzato.

Questo materiale fornisce un supporto nella tutela e nel rispetto dell’immagine complessiva dei contesti architettonici, sia dal punto di vista estetico sia da quello della sostenibilità.

Un valido esempio in cui gli alti standard prestazionali del grès incontrano il rispetto per il contesto urbano è il progetto della Piazza Cavour di Padova, a cura dell’architetto Antonio Zambusi.
L’utilizzo del colore della pavimentazione rispetta le intenzioni compositive del progetto e l’architettura circostante, ispirando modernità senza compromettere l’immagine della città in cui è inserito.