Il 2020 di Sicer: nuovi prodotti, politiche pro ambiente e fiducia costante nel futuro, nonostante tutto.

Possiamo dire che per il comparto ceramico il 2020 è stato un anno difficile e travagliato.

Il Presidente di Confindustria Ceramica, Giovanni Savorani, si esprimeva così ad aprile 2020 rispetto alla situazione causata dalla pandemia di Covid19: “Per la ceramica è la crisi più grave della storia, perse quote di mercato estere, assurdo lockdown sui codici Ateco. Ripartire si deve, ma sarà durissima.

Nonostante le naturali difficoltà causate dal Coronavirus, possiamo affermare che per Sicer, invece, è stato un anno positivo nonostante tutto.

Già nel 2019 il gruppo aveva registrato un fatturato consolidato di circa 73 milioni di euro, ma la crescita è continuata anche in presenza di molti ostacoli e della pandemia.

Innanzitutto, dopo marzo 2020, Sicer ha subito riavviato la produzione (https://blog.sicer.it/la-fase-2-di-sicer/) e stipulato il proprio protocollo chiamato #SicerCare che recepisce tutte le disposizioni governative e le integra per una maggior tutela della sicurezza dei dipendenti.

La ricerca tecnica e lo sviluppo di prodotti non si è mai fermato e per Sicer, anche in questo anno delicato, è stato fondamentale rimanere un punto di riferimento per i propri partner affiancandoli con molteplici iniziative. Una di queste è stata la commercializzazione sul mercato di nuove tipologie di prodotti e il perfezionamento di quelli già presenti.

I prodotti Sicer 2020

Tra le maggiori novità, in termini di prodotti, quest’anno troviamo:

GLR Anti Slip

L’azienda ha proposto una nuova gamma di smalti, serie GLR Technical Anti-slip Glazes, che garantisce superfici antiriflesso, ma soprattutto antiscivolo.

Il prodotto è molto tecnico, ma permette comunque un ottimo sviluppo dei colori digitali.

La serie GLR Anti Slip garantisce il rispetto dei requisiti normativi richiesti in ogni Nazione per la pavimentazione di ambienti pubblici (Esempio: aeroporti, piscine, ecc…) poichè la texture della superficie è calibrabile secondo il valore necessario (da R9 a R13).

In base alle differenti condizioni di produzione, gli smalti sono totalmente personalizzabili; esistono 3 famiglie di smalti a valore R* crescente che soddisfano ogni esigenza.

Colla digitale a base acqua, SCD3000H

L’impegno di Sicer verso la tutela ambientale è una costante. Il Digital R&D Lab ha formulato la già ben nota serie brevettata di inchiostri e colle digitali .LE Low Emission (https://www.sicer.it/product/inchiostri-low-emission-serie-le/) e quest’anno ha creato la nuova serie a base acqua con l’esclusiva colla SCD3000H.

Grazie alla formula a base di acqua e di materiali idrocompatibili, SCD3000H rende minime le emissioni di COT, SOV, aldeidi e sostanze odorigene dai camini dei forni ceramici, consentendo così di produrre contemporaneamente su diverse linee in uno stesso stabilimento senza superare i valori di soglia massima di emissioni imposti dalla legge. La colla a base acqua contiene un fondente che incrementa il potere collante, migliora la stesura della graniglia, aiuta ad impermeabilizzare il supporto prima dell’applicazione del vetro ed abbatte ulteriormente l’emissione di SOV al camino. I tempi di asciugatura sono inoltre molto superiori rispetto alle comuni colle a base solvente e grazie anche all’elevato spessore di stampa viene garantito l’incollaggio di quantitativi superiori di graniglia.

SCD3000H è facilmente pulibile ed è compatibile con le testine delle principali macchine da stampa digitale.

WATER BASED – GAMMA COMPLETA

Il Digital R&D lab sta sviluppando una serie completa di prodotti water based, tra cui le materie digitali GLOSSY e BIANCO e la serie di smalti (SMH) e smaltobbi (SEH). L’obiettivo è quello di proseguire la ricerca ed offrire al cliente una gamma a base acqua sempre più completa.

Sviluppo e perfezionamento della serie GRA DRY LUX

Ricerca Tecnica ed innovazione sono sempre le parole chiave per Sicer.

L’azienda ha ulteriormente ottimizzato la gamma di graniglie per la lappatura a specchio che si applicano a secco digitalmente e da cui nascono effetti di totale trasparenza e profondità.

Il perfezionamento permette di ottenere superfici ancora più brillanti, con un preciso coefficiente di dilatazione ed assenza di porosità ed una totale trasparenza e profondità del vetro. Quest’ultima caratteristica è uno dei punti di forza: grazie alla trasparenza e planarità del vetro la serie GRA DRY LUX è perfetta per la realizzazione di progetti con fondo nero, così come alcuni tipi di marmi (Sahara noir ed altri).

La serie GRA è caratterizzata da elevata resistenza agli agenti chimici, ai graffi abrasivi e da una totale pulibilità.

Il 2020 di Sicer

Nuovi prodotti, politiche pro ambiente e fiducia costante nel futuro: i grandi temi sui quali Sicer ha puntato nel 2020 e sui quali punterà ancora.
I grandi risultati ottenuti nonostante questo anno travagliato hanno trovato conferma dell’attenzione mostrata da Azimut, uno dei maggiori operatori indipendenti nel risparmio gestito in Europa.

Essendo il colorificio ceramico tra i leader mondiali nella progettazione, produzione e distribuzione di prodotti chimici speciali per la smaltatura e la decorazione della piastrella ceramica, Azimut Libera Impresa si è accordata per rilevare il 65% di Sicer. Il gruppo sta proseguendo il proprio impegno a sostegno delle imprese di eccellenza e, per questo motivo, ha scelto l’azienda di Ubersetto.

Questa scelta di fiducia da parte di Azimut è stato un importante riconoscimento per il lavoro del colorificio ceramico, ma ancora di più per il percorso personale dei singoli professionisti.

Nel 2020, nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, Sicer ha deciso di non rinunciare totalmente alle fiere e di rimanere connessa almeno digitalmente con i propri partner e clienti. Le esposizioni sono state temporaneamente sospese, ma i player del mondo ceramico hanno saputo trovare una soluzione: sono state molte le iniziative “fisiche” tramutate in “attività digitali”.

Coverings, la più grande fiera internazionale del Nord America per il settore ceramico, aveva annunciato una nuovissima esperienza digitale chiamata Coverings Connected. Sicer, come espositore di Coverings 2020, ha deciso di aderire, presentando la rinnovata gamma di graniglie calibrate per levigatura a specchio e applicazione a secco.

Sull’onda del digitale Sicer ha deciso di investire in comunicazione ed innovazione, convertendo la propria sala mostra di Ubersetto in un’esposizione virtuale con un vero e proprio tour a 360° – Sicer Gallery Tour 2020. (link: https://dimensione3-s-r-l.captur3d.io/view/sicer/sicer-da6b0c)

Questa scelta è stata fatta per agevolare la clientela, in molti casi impossibilitata negli spostamente, offrendole uno strumento per apprezzare i progetti e le superfici esposte come nella realtà.

L’azienda ha proseguito poi i suoi investimenti anche in progetti di crescita per le sedi estere: a settembre 2020 è stato portato a termine l’ampliamento della sede indonesiana con l’inaugurazione di nuovi locali e di una nuova importante gallery. Parliamo di una sala mostra di 300 metri quadri dedicati all’esposizione di prodotti e lastre realizzate da clienti locali ed internazionali.

Un’ulteriore traguardo del 2020 è stata la partecipazione al Master di II livello in Impresa e Tecnologia Ceramica dell’Università di Modena e Reggio Emilia. (http://www.masterimpresaetecnologiaceramica.unimore.it/site/home.html)

Sicer ha contribuito al percorso formativo in veste di docente con interventi in aula ed accogliendo gli studenti in azienda per un periodo di stage.

Il Master, nato dalla collaborazione tra il Dipartimento di Ingegneria Enzo Ferrari dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Bologna, Confindustria Ceramica e Federchimica Ceramico, si pone l’obiettivo di formare i futuri manager e tecnologi del settore ceramico.

Il 26 novembre e il 15 dicembre 2020 sono le date delle prime sessioni di laurea di questo innovativo master.

Arrivare in alto è difficile, più difficile è rimanerci.

Le novità e i traguardi del colorificio citati non devono essere letti come un punto di arrivo o un percorso concluso: sono prima di tutto l’espressione di un grande sforzo collettivo aziendale in cui nessuna componente è secondaria.

Non va dimenticato però che la cosa più difficile è confermarsi e, possibilmente, migliorare. Questo richiede una continua ed impegnativa attenzione!

Ognuna di queste attività svolte nel 2020 ha come fine ultimo, in modo diretto o indiretto, la costante ricerca dell’eccellenza dei prodotti e dell’assistenza alla clientela.


L’obiettivo di Sicer per il 2021 sarà, ancora una volta, essere un punto di riferimento ed un partner solido per i propri clienti.

Arrivare in alto è difficile, più difficile è rimanerci, ma Sicer non ha in programma di arrestarsi.